sabato, dicembre 4Istituto Giorgio Vasari Magazine

Dantedì

Cocktail danteschi : Durante e Carondemonio

 

Nel settecentesimo anno dalla morte di Dante Alighieri la classe 3B Sala Vendita  ha elaborato un cocktail ispirato al Sommo poeta  denominato “Carondemonio” abbiamo pensato infatti, di scegliere una delle figure più conosciute al mondo, inerenti alla Divina commedia : Caronte. 

Nelle antiche religioni greca e romana, Caronte era il traghettatore dell’Ade. Egli trasportava le anime dei defunti da una riva all’altra del fiume Acheronte. Nella divina commedia da dante viene descritto con la barba e i capelli bianchi e con gli occhi rossi come la brace. Tutto ciò ci è stato di grande ispirazione. 

Il cocktail è composto da. 

  • Rum
  • Ponche al mandarino
  • Anchporeyes 
  • Albume d’uovo

    Carondemonio

Ogni ingrediente per la sua realizzazione è stato scelto con cura e precisione per fare in modo che sussista una coerenza filologica con le fonti storiche e un collegamento con l’immaginario comune. Il colore predominante  , il rosso, è infatti motivato dal colore rosso degli occhi di Caronte, mentre per il gusto abbiamo una nota piccante, aromaticità data dagli agrumi e accompagnata da una buona spinta alcolica.

Preparazione Carondemonio

 

Durante la preparazione  shake and strain, la presenza dell’albume ci permette di creare una schiuma in superficie che evoca le acque del fiume Acheronte , mentre nella presentazione del cocktail, le le foglie di alloro poste alla base della coppa sono un chiaro riferimento alla corona di lauro con cui Dante è spesso notoriamente rappresentato

 

 

Cocktail    “Durante”

  Dante Alighieri, battezzato Durante, poeta,  letterato , uomo politico  e grande studioso con un forte temperamento,  un cocktail   che porta il suo nome composto da: 

  • Bitter Campari 
  • Vermut rosso 
  • Gin 
  • Alchermes

    Durante
  • Tiamaria 
  • Colorante alimentare nero 
  • Peperoncino rosso 
  • Rosmarino 

 

Ogni ingrediente, per la realizzazione di questa bevanda,  è stato scelto con cura e precisione per fare in modo che abbia una tonalità tendente allo scuro, per ricordare la parte più buia della sua vita, la depressione per la morte di Beatrice,  la donna angelo che ha ispirato Dante e protagonista  in alcune sue opere come ‘’La Vita Nuova’’ e una guida nella  ‘’La Divina Commedia’’. Il colore del peperoncino rosso  ricorda il classico vestiario del poeta.

Preparazione Durante

Il fuoco che si sente dentro quando lo assapori fa riferimento alle fiamme dell’Inferno, così ben definito nella grande opera del sommo poeta,  come il  contenuto alcolico molto  deciso come lo  era il fiorentino Durante chiamato Dante.

 

Testo e foto a cura di: Prof.sse Maria Cristina Butini e Claudia Beni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *