sabato, agosto 15Istituto Giorgio Vasari Magazine

Caro virus ti scrivo…

Gli alunni della 2 ESE  hanno realizzato degli elaborati che tentano di cogliere le riflessioni e le emozioni di questo difficile ed estraniante momento in cui saimo tutte e tutti coinvolti.  Il testo selezionato è il prodotto di una esercitazione di letteratura italiana svolta dall’intera classe in merito alla seguente traccia assegnata dalla docente Maria Cristina Butini:

“Caro virus ti scrivo”

 

 

Caro virus ti scrivo

perché mi hai stressato un po’

Prima di te tutti i giorni uscivo 

ma adesso sai non si può

 

Da quando sei arrivato

C è un’ enorme ansia qua

State a casa alla gente hanno detto

ma in giro comunque andrà

 

Non si esce la sera

Non si può andare più al bar

Qui si esce fuori di testa e qualcuno non ce la farà

 

Non ci si può abbracciare, stammi lontano almeno un metro

non ti azzardare, non ti avvicinare, puoi parlarmi da dietro un vetro

 

Alla televisione dicono che se ne uscirà

Io me ne sto sotto il piumone

Non svegliatemi per carità!

C’eran le mascherine e amuchina in quantità

adesso se io volessi qualcosa, un rene devo impegna’

 

Son tutti a fare la spesa, alla faccia dei decreti

“evitare i luoghi affollati”

Per me tu non ci vedi

 

Hanno comprato di tutto, come completi disperati

in preda all’isteria generale

Mi sembrano tutti andati

Han pure chiuso le scuole, ragazzi elettrizzati

I genitori però un po’ di meno

i figli dove vanno scaricati?

 

Vedi caro virus, cosa ti scrivo ti imploro

Togli le tende e torna da dove sei venuto

Vedi, vedi, vedi, vedi

Vedi caro virus cosa mi devo inventare

per poter riderci sopra

per continuare a sperare

 

E con l’arrivo dell’estate calda e scottante

vedi caro virus che scapperai all’istante

Sparirai dal paese mio

 

Quest’anno è appena iniziato e già non se ne può più

Aspettiamo che passi anche questa                                                        

Ma non buttiamoci giù

 

Testo a cura di: Serena Gambini 2ESE

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *