sabato, gennaio 22Istituto Giorgio Vasari Magazine

2018

Raccolta numeri anno 2018

“I STAND WITH FARMERS” – “STO CON GLI AGRICOLTORI”

“I STAND WITH FARMERS” – “STO CON GLI AGRICOLTORI”

2018#1, 2019, 2020, Breaking News, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Cronaca e società, Politics, What's Hot
Mi chiamo Gursharan e sono una ragazza indiana di 18 anni. Sono nata ad Amritsar, nello stato del Punjab (nord dell'India) e mia madre, mio fratello e i miei nonni vivono ancora lì. Sono arrivata in Italia lo scorso febbraio per studiare e ambientarmi nella mia vita e mi sono iscritta al corso di Ospitalità Turistica presso il nostro Alberghiero, dove frequento la 3AAT. In questo articolo voglio rivelare i volti cattivi del governo indiano. Sto imparando la tua lingua, ma sono qui solo da 10 mesi e il blocco non mi ha aiutato molto ad imparare una nuova lingua. Quindi per favore perdona eventuali errori.   In questo articolo ho intenzione di svelare alcune situazioni attuali in India che non sono coperte dai media a causa di COVID-19. Voglio rivolgermi alle persone italiane
La mia quarantena nell’orto.

La mia quarantena nell’orto.

2018#1, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Nostri lavori
La mia quarantena nell’orto. Trascorro questa quarantena forzata in un modo forse differente rispetto a tanti ragazzi,  dedicandomi al mio orto, che si trova vicino a Bagno a Ripoli, di preciso al Bigallo. Sono lì quasi tutti i giorni perché mi piace e trovo appassionante nutrire gli animali, pulire le gabbie, raccogliere le uova e gestire l’orto in generale.Il mangime, in particolare, non è come quello che si utilizza nei grandi allevamenti, fatto apposta per fare crescere in fretta gli animali e far fare le uova ad alcuni. Utilizzo, per esempio, il granturco e il fioccato per i conigli.     Il mio orto accoglie molti animali a cui devo pensare io e di cui ho molta cura. Ho imparato, tra le tante cose, che i coniglietti che nascono senza pelo e ciechi non devono e
Essere o avere?

Essere o avere?

2018, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Scrittura
Continuano le riflessioni degli alunni e delle alunne del Vasari, qui di seguito brevi e intensi spunti di riflessione degli alunni della  3 AAT, i quali si confrontano con uno dei passi tratti dallo Zibaldone di Giacomo Leopardi in merito a quell'atteggiamento umano che risponde al solo principio di conservazione di se stessi, talvolta così tenace da far dire al poeta che: "L’egoismo è sempre stato la peste della società”. I testi selezionati sono il prodotto di una riflessione condivisa da alcune studentesse e studenti, proposta e moderata dalla docente di lingua e letteratura italiana Marianna Fusco.       La visione più “pessimista” è quella di Margherita Banti, che così si esprime: “L’intera società poggia sull’egoismo, comune a tutti gli uomini
Caro virus ti scrivo…

Caro virus ti scrivo…

2018, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Nostri lavori, Scrittura
Gli alunni della 2 ESE  hanno realizzato degli elaborati che tentano di cogliere le riflessioni e le emozioni di questo difficile ed estraniante momento in cui saimo tutte e tutti coinvolti.  Il testo selezionato è il prodotto di una esercitazione di letteratura italiana svolta dall’intera classe in merito alla seguente traccia assegnata dalla docente Maria Cristina Butini: “Caro virus ti scrivo”     Cosa vedo qui Nel cielo  sopra di me  Sono queste nuvole insolite                                                                   O una visione dal  cielo C’è una distorsione  della percezione In cui il mio cervello non riesce a capire Mentre fisso l’infinito Dove coesistono materia ed energia in un compresso precario
Caro virus ti scrivo…

Caro virus ti scrivo…

2018, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Nostri lavori, Scrittura
Gli alunni della 2 ESE  hanno realizzato degli elaborati che tentano di cogliere le riflessioni e le emozioni di questo difficile ed estraniante momento in cui saimo tutte e tutti coinvolti.  Il testo selezionato è il prodotto di una esercitazione di letteratura italiana svolta dall’intera classe in merito alla seguente traccia assegnata dalla docente Maria Cristina Butini: "Caro virus ti scrivo"     Caro virus ti scrivo perché mi hai stressato un po’ Prima di te tutti i giorni uscivo  ma adesso sai non si può   Da quando sei arrivato C è un’ enorme ansia qua State a casa alla gente hanno detto ma in giro comunque andrà   Non si esce la sera Non si può andare più al bar Qui si esce fuori di testa e qualcuno non ce la f
Caro virus ti scrivo…

Caro virus ti scrivo…

2018#1, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Nostri lavori, Scrittura
Gli alunni della 2 ESE  hanno realizzato degli elaborati che tentano di cogliere le riflessioni e le emozioni di questo difficile ed estraniante momento in cui saimo tutte e tutti coinvolti.  Il testo selezionato è il prodotto di una esercitazione di letteratura italiana svolta dall’intera classe in merito alla seguente traccia assegnata dalla docente Maria Cristina Butini: “Caro virus ti scrivo”.       Caro virus, alla luce di tutto quello che ho visto negli ultimi quindici  giorni ho riflettuto molto su quanto è successo. Negli ultimi cinquant’ anni l' uomo ha superato se stesso: ha conquistato lo spazio, è arrivato sulla luna, ha creato internet, facebook, cellulari, mezzi di comunicazione e di movimento velocissimi, ha  scoperto nuove medicine Ogg
“Educare al presente” – Progetto Fondazione Palazzo Strozzi

“Educare al presente” – Progetto Fondazione Palazzo Strozzi

2018#1, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Scienza, Tecnologia, Video
Tra gennaio e febbraio la classe 4APD ha partecipato a un progetto didattico promosso dalla Fondazione Palazzo Strozzi incentrato sul rapporto tra uomo, ambiente e risorse naturali. Il percorso ha previsto tre incontri, della durata di due ore ciascuno, realizzati in classe e condotti da educatori museali specializzati e da esperti di ambito scientifico, in presenza della professoressa Maria Cristina Butini e del Professore Giampaolo De Luca. I primi due incontri hanno offerto agli studenti l'opportunità di riflettere su alcune tematiche legate all'ambiente e all'utilizzo delle risorse naturali da parte dell'uomo. In particolare è stato messo in evidenza il rapporto che esiste tra ciò che definiamo opera d'arte e in generale le opere dell'ingegno umano. A partire da questa riflessione,
Malala e la lotta per i diritti universali – Progetto “Poli di biblioteche”

Malala e la lotta per i diritti universali – Progetto “Poli di biblioteche”

2018#1, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine
In un'atmosfera accogliente e composita, quale quella della Biblioteca di Figline, si è aperto un dibattito costruttivo e intelligente su quelli che sono i diritti fondamentali di ogni essere umano. Le studentesse e gli studenti della classe 1BLA del Liceo scientifico di scienze applicate del nostro Istituto si confrontano con la classe 3G della scuola secondaria inferiore di Matassino Leonardo Da Vinci sull'importanza dei diritti fondamentali attraverso la storia di Malala Yousafzai, vincitrice del premio Nobel per la pace nel 2014. Il progetto Poli di Biblioteche, che ha visto coinvolti i docenti e le docenti Paola Brembilla, Lorenzo Ricci e Serena Pasquini, ha permesso di stimolare una riflessione oggi più che mai necessaria. Molto spesso sentiamo dire che la scuola è un luogo dove s
Odisseo, archetipo dell’uomo

Odisseo, archetipo dell’uomo

2018#1, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Nostri lavori
L'alunno Francesco Righi della 1 BLA  ha realizzato un elaborato in cui propone una riflessione personale sulla figura di Odisseo.  Il testo selezionato è il prodotto di un tema di letteratura italiana svolto dall’intera classe in merito alla seguente traccia assegnata dalla docente Paola Brembilla:   "Odisseo, storia di un uomo o storia dell'uomo?" "L’odissea è il poema scritto da Omero nel VI secolo A.C. ad Atene. Il poema  si può considerare come il “sequel” dell’Iliade in cui si parla delle vicende successe agli eroi della Guerra di Troia  durante il loro ritorno in patria. Questo tema viene chiamato “nostos”.  Molti eroi mentre ritornano, affrontano numerosi ostacoli voluti dagli dei. Inoltre, quando tornano in Grecia molti di loro sono traditi dalle mogli che hanno o usur
318: Better together – Recensione di Emma Romoli

318: Better together – Recensione di Emma Romoli

2018#1, 2019, 2020, CopertinaUltimoNumero, Copertine, Musica e spettacolo, Nostri lavori
In occasione della visione dello spettacolo 318: Better together tenutosi presso il Teatro Garibaldi di Figline Valdarno, a cura di Cantiere Artaud e Arca Azzurra Teatro Scuola, l'alunna Emma Romoli  di 1BLA  propone una recensione che è  il prodotto di una esercitazione di letteratura italiana assegnata dalla docente Paola Brembilla:   "Il giorno 3 febbraio, siamo stati accompagnati al teatro Garibaldi per assistere ad uno spettacolo teatrale il cui scopo è quello di informare le persone riguardo un fatto di cronaca avvenuto qualche anno fa proprio a Figline. Lo spettacolo, il cui titolo è “318: Better together”, narra della storia della Bekaert, in particolare dello stabilimento di Figline. Lo spettacolo può essere diviso principalmente in tre parti. La prima parte è